Caso incidente auto, come comportarsi ? »

Come si deve comportare un automobilista in caso di incidente? Ebbene, al riguardo il CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, ha fornito tutta una serie di consigli utili sul tema, a partire dall’utilizzo del “modulo blu”, quello della CAI, la constatazione amichevole di incidente, che deve essere sempre compilato, in ogni punto, anche quando sul posto sono intervenute le forze dell’ordine. Il modulo, in particolare, serve per “scattare la fotografia” di quanto accaduto, ragion per cui non serve specificatamente per stabilire di chi sia la colpa tra coloro che sono rimasti coinvolti nell’incidente.

In ogni caso, il Centro Tutela Consumatori Utenti consiglia all’automobilista di non firmare il modulo nel caso in cui, una volta che l’accaduto è stato messo nero su bianco, emergano posizioni e versioni differenti in merito all’incidente; in tal caso, tra l’altro, può essere utile, se necessario, andare a compilare e firmare due moduli CAI separati.

Massima attenzione anche ai tempi di denuncia del sinistro, che deve essere fatta alla propria agenzia o compagnia di assicurazioni entro e non oltre tre giorni dalla data in cui è avvenuto l’incidente. Per quel che riguarda il risarcimento del danno, rispetto al passato oramai l’automobilista, grazie al cosiddetto “risarcimento diretto“, può chiedere l’indennizzo direttamente alla propria compagnia di assicurazione.

Pur tuttavia, ci sono casi in cui questo non è possibile; in questa casistica rientrano gli incidenti dove risultano essere coinvolti più veicoli. In tal caso l’assicurato dovrà procedere con la richiesta di indennizzo nella maniera classica, ovverosia rivolgendosi alla compagnia di assicurazioni con cui ha stipulato il contratto la controparte coinvolta nell’incidente. Nel caso in cui, dopo l’incidente, una o più controparti si dia alla fuga, il danneggiato può chiedere l’indennizzo attraverso il Fondo di garanzia per le vittime della strada.