La guida spericolata costa più cara »

Ogni due ore sulle strade italiane c’è un incidente mortale, nell’80% dei casi per comportamenti di guida errati e mancato rispetto delle regole. Fra le infrazioni più gravi: guida in stato psico-fisico alterato e superamento dei limiti di velocità.
Alcol e droga – multa da 500 a 2mila euro (più sospensione della patente) per chi guida con un tasso alcolico nel sangue compreso fra 0,5 e 0,8 g/l (possono bastare due bicchieri di birra). Pena raddoppiata e fermo macchina fino a 180 giorni per chi, dopo aver bevuto o assunto stupefacenti, provoca un incidente; sospensione della patente, fino a 2 anni, se il tasso alcolemico supera l’1,5 g/l. Per i neopatentati, invece, divieto assoluto di bere alcolici (nei primi tre anni). Patente negata a chi è stato condannato per possesso di droga, mentre viene revocata a chi guida sotto l’influsso di sostanze stupefacenti.
Velocità – in autostrada il limite è 130 km orari (solo in alcuni tratti a tre corsie con Tutor, la concessionaria può elevarlo a 150 km). Infrangendolo si rischiano sanzioni più pesanti rispetto al passato. Per i neopatentati nei primi 3 anni di guida, il limite è di 100 km orari, in autostrada e di 90 km sulle strade extraurbane.
Pedoni – si perdono 8 punti se non ci si ferma quando i pedoni attraversano sulle strisce, e 5 punti se non si lascia strada a polizia e ambulanze. Chi non soccorre animali investiti rischia sanzione da euro 389 a 1.559.